arredamento hotel

Lo stile pop art è una corrente artistica nata verso la metà del XX secolo. Questo stile ha influenzato la pubblicità, i fumetti, il cinema, ha inventato un nuovo modo di comunicare e oggi come oggi, anni dopo, non è ancora passato di moda. Molte persone scelgono di arredare la loro casa in stile pop art: se volete invece applicare questo stile al vostro hotel, ecco qualche idea che può esservi utile.

Lo stile pop art gioca con forme e colori. Il must fra gli elementi è la plastica, la pelle, la gomma. Insomma, arredi lucidi, eccentrici: spesso e volentieri anche “in contrasto” con lo stile prevalente della casa. Partiamo dalle pareti: evitate colori pallidi, o carta da parati. Potete seguire il classico stile della pop art lasciando quattro mura bianche e colorando solo una di esse con un colore forte, come il rosa, il verde acido, il rosso.

Anche il pavimento può essere colorato in maniera più o meno decisa.

Optate per oggetti unici nel loro genere. Per esempio come bancone della reception potete usare un bancone in plastica dura colorata, fatta su misura. Scegliete bene il colore, perché sarà il punto focale sul quale si concentrerà l’attenzione del vostro cliente! Dietro la reception non potrà mancare il celeberrimo quadro di Andy Warhol, icona della pop art: il ritratto di Marilyn Monroe (ovviamente prodotto in serie) del colore che più vi aggrada. Non sarà necessario “riempire” di oggetti e di quadri, basta giocare con gli arredi ed i colori giusti. Nella reception aggiungete un divano grande in pelle, qualche soprammobile moderno, magari in plastica.

Un pezzo forte dell’arredamento pop art, magari costoso ma sicuramente molto valevole, è il divano a forma di mano o forma di labbra. Insomma, un complemento d’arredo che spicchi davvero fra tutti e che possa diventare una sorta di “oggetto di culto” per il vostro perfetto hotel in stile pop art.

Cercate di non essere scontati e banali nella scelta dei colori e delle forme da utilizzare, sbizzarrite la vostra fantasia. Immagini pubblicitarie pop art: ne trovate a migliaia su internet. Scegliete qualche stampa da acquistare e appendere in punti strategici della zona centrale dell’hotel: quadri moderni, stampe monocolore, insomma, qualcosa che richiami l’arte pop.

Passiamo adesso alla zona notte: le stanze da letto.

Anche qua con i colori potrete sbizzarrirvi. Non dimenticate di personalizzare ogni singola stanza in maniera che risulti unica nel suo genere. Un’idea originale è quella di creare ogni stanza basandosi sui colori e sulle forme di una famosa opera della pop art: insomma, creare stanze a tema. In ogni caso, per le stanze, scegliete letti eclettici, non convenzionali. I colori delle lenzuola, neanche a dirlo, dovranno essere pop e così i cuscini ed anche le tende, possibilmente queste ultime minimal.
Se utilizzate tavolini e sedie, scegliete tutto di plastica dura e resistente.

I mobili possono avere forme semplici, ma molto particolari ed uniche. Non dimenticate di utilizzare fantasie geometriche, oggetti di arredo (come soprammobili e ferma-libri) stravaganti e pescati magari nel mondo del web.
Una chicca vera e propria è il tappeto di pelo, che sta perfettamente di fronte al divano. Giocate con le figure geometriche anche in bagno. Scegliete uno specchio diverso dal solito, una vasca particolare, un tappeto di pelo simpatico. Non abbiate paura di osare con i colori, e lo stesso vale anche per la luce- Un lampadario (o tanti piccoli lampadari) potranno illuminare la vostra stanza in maniera davvero fantasiosa, magari con luci diverse. L’illuminazione deve esaltare le differenze di colori e le forme degli oggetti.